Colto in “fallo” il Teatro Romano, Teramo Nostra va a Roma e chiama un archeologo tedesco Stampa
Venerdì 01 Marzo 2013
repertoL'associazione Teramo Nostra parla senza mezzi termini di eccezionale scoperta archeologica. E riaccende così i riflettori sul Teatro Romano. Nell'antico sito teramano è stato infatti rinvenuto, collocato all'interno di due fornici "un reperto archeologico di travertino, dalle dimensioni di cm. 120 X 70, con un bassorilievo plastico rappresentante un fallo alato di ampie proporzioni finemente scolpito. L'importante scoperta archeologica – così scrive in una nota l'associazione - avvenuta all'interno della cavea, grazie all'impedimento fatto dall'associazione Teramo Nostra di trasbordo dei reperti romani sull'area Cona, testimonia la necessaria valorizzazione dell'area archeologica, che conteneva nelle zone contigue anfiteatro, odeon e un tempio di Priapo, come da informazioni date negli anni Sessanta dall'ispettore onorario Giammario Sgattoni. Riteniamo indispensabile far conoscere questo particolare reperto archeologico e mostrarlo alla città nella sede opportuna del Museo Archeologico".

Nel frattempo, l'associazione si è recata presso il Ministero dei Beni Culturali a Roma per informare il sottosegretario di questo rinvenimento e per fare il punto sul progetto di recupero del Teatro romano. Inoltre Teramo Nostra ha contattato un archeologo tedesco attivo nella capitale perchè analizzasse il ritrovamento del reperto. Sul teatro romano e sull'iter progettuale amministrativo comunale e regionale per il suo recupero l'associazione organizza una conferenza il 2 marzo presso la sede di via F. Romani.

Paolo Marini
  
4391 visite
 

Giuda live @ Officine Indipendenti (foto di Angelo Di Nicola)

Musica e Gusto...

ROBERT E LA BUONA SEMINA
rubrica di Musica e Gusto di Teramonews giradischi
seguici anche su Facebook seguici anche su Twitter

logo Wainet Web Agency sviluppo Siti Portali Web e App