Bici in treno, CCiclAT: "Favorire il turismo con la due ruote" | Stampa |
Sabato 18 Gennaio 2014
Il Coordinamento Ciclabili Abruzzo Teramano torna a parlare della cosiddetta intermodalità tra treno e bici. Si tratta di una consuetudine in molti paesi europei ma poco praticata nel nostro territorio. Una politica di questo tipo porta benefici, stando alla nota del CCiclAT: "Decongestionamento del traffico urbano e sviluppo del turismo in bicicletta, con vantaggi economici anche per luoghi non interessati dai turismi di massa".

biciclettaPer queste ragioni, ora che la Regione non rinnoverà il contratto di servizio per il trasporto ferroviario abruzzese, l'associazione degli amanti della due ruote chiede che "nel nuovo contratto di servizio venga esplicitamente inserito il trasporto gratuito delle biciclette sui treni, prevedendo migliori servizi per gli utenti ciclisti, sia pendolari che turisti, utilizzando carrozze idonee a trasportare in sicurezza le due ruote. L'occasione del nuovo contratto di servizio non va persa soprattutto se la Regione vuole dare un ulteriore impulso al progetto Bike to Coast, che prevede il completamento della ciclabile costiera Montesilvano-San Salvo, e dare nuove possibilità di sviluppo alle zone interne. Naturalmente, è anche indispensabile fare accordi con Ferrovie dello Stato per l'adeguamento delle stazioni ferroviarie, rendendole adatte ad accogliere i ciclisti, e dare attuazione alla L.R. 8/2013 che prevede la realizzazione di ciclostazioni e la messa in atto di una serie di azioni che favorirebbero, a bassi costi, gli spostamenti sostenibili e il turismo di qualità".
  
1617 visite
 

Giuda live @ Officine Indipendenti (foto di Angelo Di Nicola)

Musica e Gusto...

ROBERT E LA BUONA SEMINA
rubrica di Musica e Gusto di Teramonews giradischi
seguici anche su Facebook seguici anche su Twitter

logo Wainet Web Agency sviluppo Siti Portali Web e App