Tornano il Carnevale Montoriese e la tradizione del Carnevale Morto | Stampa |
Martedì 06 Febbraio 2018

montorio al vomanoL’11 febbraio Montorio in festa con la sfilata di carri allegorici. La sera delle Ceneri si celebrano le irriverenti esequie

MONTORIO AL VOMANO – Resiste la tradizione del Carnevale Montoriese, longeva e caratteristica manifestazione promossa dalla Proloco di Montorio, che culmina con l’antico rito del Carnevale Morto, in programma la sera del mercoledì delle Ceneri, il 14 febbraio.

“Si rinnova un’antica tradizione, unica nel suo genere – spiega il direttore artistico, Vincenzo Macedone, nel presentare l’edizione 2018 al Consorzio Bim –. – che richiama ogni anno tantissimi visitatori ed è molto sentita e partecipata dai montoriesi, proprio perché esprime l’identità e la grande capacità di aggregazione della nostra comunità. Non è stato semplice assicurare lo svolgimento dell’evento con le nuove stringenti normative in materia di sicurezza e ringraziamo il Commissario prefettizio che sensibilmente ha garantito anche quest’anno il supporto del Comune all’evento”.

L’attesa messa in scena della parodia del rito funebre sarà preceduta, domenica 11 febbraio, da una grande festa in piazza con la tradizionale sfilata dei carri allegorici dalle ore 15 in piazza Orsini e per le vie del centro storico, con animazione e musica dei “Media Sound”.

Il 14 febbraio si celebrano, invece, le esequie del Carnevale: appuntamento alle ore 20, in via dei Mulini, dove verrà allestita la camera ardente alla presenza dell’inconsolabile vedova del carnevale e si dispiegherà il corteo funebre, tutt’altro che mesto, per le vie del centro storico per arrivare in piazza Orsini. Qui si svolgeranno le solenni esequie e sarà data lettura dei brani di sferzante satira ispirati ai principali avvenimenti e a personaggi dell’attualità locale e nazionale. Nei panni del Carnevale Morto nell’edizione 2018 sarà Luigi D’Agostino, decano della rappresentazione montoriese.

Ad accompagnare il feretro, come ogni anno, la banda Città di Montorio in un’alternanza di marce funebri e brani di irriverente allegria. Al termine del percorso, il Carnevale morto resuscita tra applausi, balli, castagnole e vin brulè offerti a tutti i partecipanti dall’organizzazione.

  
7703 visite
 

Giuda live @ Officine Indipendenti (foto di Angelo Di Nicola)

Musica e Gusto...

ROBERT E LA BUONA SEMINA
rubrica di Musica e Gusto di Teramonews giradischi
seguici anche su Facebook seguici anche su Twitter

logo Wainet Web Agency sviluppo Siti Portali Web e App