IL GIULIANOVA BASKET 85 CADE IN CASA CONTRO LA CAPOLISTA SAN SEVERO | Stampa |
Lunedì 13 Novembre 2017

BasketDopo due vittorie in esterna l’Etomilu Giulianova ha dovuto cedere l’onore delle armi, nel big match dell’ottava giornata, alla capolista San Severo che ha dimostrato, espugnando il PalaCastrum, di essere in testa alla classifica con merito. Gli ospiti, dopo una gara giocata su altissimi livelli per tutti i 40’ di gioco, hanno vinto con il punteggio finale di 61-82, un +21 che regala ai ragazzi di Salvemini l’ottava vittoria stagionale. In casa Etomilu non sono bastati i 17 punti di Bastone ed i 15 di Ricci, in una serata condizionata dalle scarse percentuali al tiro e dai soli 26 rimbalzi conquistati a fronte dei 40 degli ospiti.

Lo staff tecnico giuliese sceglieva di iniziare la gara con Banchi, Ricci, Bastone, Preti e Tomasello mentre coach Salvemini rispondeva con Ciribeni, Bottioni, Scarponi, Di Donato e Rezzano. Primo canestro della gara è di Banchi che la metteva dalla lunga distanza ma Rezzano faceva capire che sotto canestro bisognava fare i conti con lui (5-5). Coach Tisato provava a buttare nella mischia il capitano Sacripante per dare più verve alla difesa, in casa San Severo però si ergeva a protagonista Di Donato, pretoriano di coach Salvemini, che piazzava due triple in rapida successione (7-13 al 4’30). Ricci, ex della gara, con una tripla e Tomasello da sotto, riportavano l’Etomilu a contratto (12-13 al 6’) e la partita si accedeva. Rezzano però era un rebus irrisolvibile per i giallorossi; il lungo dei pugliesi dopo 7’ era già a quota 9 punti (14-17). Sul 14-21 complice il comodo lay-up di Scarponi la panchina giallorossa era costratta e chiamare time-out per sistemare le idee.
Al ritorno in campo di vedeva un’Etomilu più incisiva, anche se più dell’attacco era la difesa a creare qualche grattacapo a coch Tisato, visto che i giallorossi avevano subito 24 punti in 10’ (20-24 al 10’).

I primi punti del secondo quarto erano del “solito” Rezzano che al 11’ saliva a 13 punti personali (22-28), ma dall’altra parte del campo Giulianova continuava a faticare in attacco, nonostante la grossa mole di lavoro. Il massimo vantaggio degli ospiti arrivava al 15’30 con una tripla di Malagoli che valeva il +9 (26-35). Bastone, con un bel canestro al volo, muoveva il punteggio per i giallorossi (28-35) ma oltre i suoi 10 punti, l’Etomilu aveva poco da Ricci e da Preti, autori di 5 punti in due, ed in generale subiva troppo a rimbalzo concedendo troppi secondi tiri. Ricci, con 5 punti in fila, faceva riemergere i suoi portandoli sul -4 (34-38) ma gli ospiti nell’ultimo attacco del quarto, con due liberi di Rezzano, aumentavano il vantaggio a due possessi (35-41 al 20’).

Al ritorno in campo dopo la pausa lunga gli ospiti piazzavano subito un parziale di 2-7 che costringeva Tisato ad un obbligato time-out (37-48). Giulianova non riusciva a tirarsi su e, complice un fallo tecnico sanzionato a Ricci, sprofondava sul -17 (37-54 al 24’30). Se da due punti i giallorossi tiravano con un onesto 10/17, era da tre che le percentuali non sorridevano visto il 3 su 16. Lo staff tecnico giallorosso provava a giocarsela con il quintetto basso ma non arrivavano le risposte sperate, anche perché Preti continuava a litigare con il canestro (0/2 da 2 e 0/7 da 3). Dopo più di 6’ di digiuno i giallorossi si sbloccavano in attacco (42-60 al 27’), grazie a due punti di Banchi e tre di Ricci. Gli ospiti però non mollavano un attimo la presa, visto che Scarponi dalla lunga distanza e Rezzano da sotto continuavano a creare scompiglio nella difesa giallorossa (46-65 al 29’). Una furbata di Tomasello accorciava lo svantaggio sul -16 ma nell’ultima azione era Ciribeni a fissare il punteggio sul 49-67, a chiusura di un parziale di 16-26 in 10’.

L’Etomilu Giulianova nel quarto finale, nonostante il -18, non lesinava in impegno e dedizione ma lo svantaggio era troppo ampio per poter pensare di riaprire la gara. Gli ospiti infatti continuavano a sbagliare poco o nulla e gli ultimi 10’ diventavano difatti un lungo garbage time. Al 40’ il tabellone segnava il punteggio finale di 61-82 in favore di San Severo che prolungava così la sua imbattibilità stagionale.

Giulianova Basket 85 - Allianz Pazienza Cestistica San Severo 61-82 (20-24, 15-17, 14-26, 12-15)

Giulianova Basket 85: Nicola Bastone 17 (7/9, 0/1), Antonello Ricci 15 (2/6, 3/7), Daniele Tomasello 7 (3/7, 0/0), Alessandro Banchi 7 (2/5, 1/4), Martino Criconia 6 (0/1, 1/3), Giuseppe Sacripante 5 (1/1, 1/2), Simone Di diomede 4 (2/3, 0/1), Jacopo Preti 0 (0/2, 0/7), Edoardo Bertocchi 0 (0/1, 0/0), Edoardo Magazzeni 0 (0/1, 0/1), Marco Cianella 0 (0/0, 0/0), Giorgio Zacchigna 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 18 - Rimbalzi: 24 10 + 14 (Simone Di diomede 5) - Assist: 9 (Antonello Ricci 3)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Massimo Rezzano 26 (6/9, 1/2), Emidio Di donato 14 (3/4, 2/3), Ivan Scarponi 11 (1/1, 3/6), Antonio fabrizio Smorto 10 (2/4, 1/4), Leonardo Ciribeni 8 (4/4, 0/1), Riccardo Malagoli 7 (1/2, 1/2), Riccardo Bottioni 6 (2/8, 0/0), Vincenzo Ventrone 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Iannelli 0 (0/0, 0/0), Luigi Coppola 0 (0/1, 0/0)
Tiri liberi: 20 / 28 - Rimbalzi: 36 10 + 26 (Massimo Rezzano, Emidio Di donato 11) - Assist: 10 (Riccardo Bottioni 3)

  
1033 visite
 

Giuda live @ Officine Indipendenti (foto di Angelo Di Nicola)

Musica e Gusto...

ROBERT E LA BUONA SEMINA
rubrica di Musica e Gusto di Teramonews giradischi
seguici anche su Facebook seguici anche su Twitter

logo Wainet Web Agency sviluppo Siti Portali Web e App