Area di crisi semplice, opportunità per le imprese in 28 comuni del teramano | Stampa |
Martedì 21 Marzo 2017

provincia 3Seminario informativo il 23 marzo Sala Polifunzionale ore 17

Sono 28 i Comuni della provincia teramana ricompresi nel perimetro delle aree “di crisi non complessa” (124 milioni la dote nazionale che dovrà essere ripartita fra le diverse regioni). Come stabilito dal MISE - Decreto del 19 dicembre 2016 e del 24 febbraio 2017 - dal prossimo 4 aprile sarà possibile avanzare istanza per l’accesso ai benefici previsti dalla Legge 181/1989.

"Una buona notizia per le nostre imprese - dichiara il presidente Renzo Di Sabatino - l'area interessata, individuata dal Ministero del Lavoro all'interno dei cosiddetti Sistemi Locali Lavoro sulla base di indicatori economici, è piuttosto ampia e ricomprende anche il capoluogo. Terremoto e maltempo hanno messo a dura prova il sistema produttivo e il mondo del lavoro, è fondamentale svolgere un'adeguata attività di informazione e animazione in maniera che le imprese interessate possano cogliere anche questa opportunità".

Con la legge 181 sono finanziabili: programmi di investimento produttivo (realizzazione nuove unità produttive, ampliamento e/o riqualificazione unità produttive esistenti, acquisizione di attive di uno stabilimento); programmi di investimento per la tutela ambientale; progetti per l’innovazione dell’organizzazione.

Se ne parlerà giovedì 23 marzo, a partire dalle ore 17, nella Sala Polifunzionale di via Comi, a Teramo nel corso di un seminario informativo organizzato in collaborazione con l’Università di Teramo e la Camera di Commercio.

Interventi previsti:

Renzo Di Sabatino, presidente della Provincia
Gloriano Lanciotti, presidente della Camera di Commercio
Augusta Consorti, direttore dipartimento Economia Aziendale, Università di Chieti
Christian Corsi, associato di Economia Aziendale, Docente di Comunicazione d'Impresa, Università di Teramo, componente del tavolo nazionale di coordinamento dell’area di crisi Vibrata Tronto
I Comuni interessati distribuiti su tre cosiddetti “Sistemi Locali Lavoro”.

Potranno presentare domanda di finanziamento le imprese dei comuni di: Basciano, Bellante, Campli, Canzano, Castel Castagna, Castellalto, Castelli, Cellino Attanasio, Cermignano, Colledara, Cortino, Crognaleto, Fano Adriano, Isola del Gran Sasso, Montorio, Penna Sant’Andrea, Pietracamela, Rocca Santa Maria, Teramo, Torricella, Tossicia, Mosciano Sant’Angelo, Notaresco, Arsita, Bisenti, Castiglione Messer Raimondo, Castilenti, Montefino.

  
6124 visite
 

Giuda live @ Officine Indipendenti (foto di Angelo Di Nicola)

Musica e Gusto...

ROBERT E LA BUONA SEMINA
rubrica di Musica e Gusto di Teramonews giradischi
seguici anche su Facebook seguici anche su Twitter

logo Wainet Web Agency sviluppo Siti Portali Web e App