GRAZIE MUSICA | Stampa |
Lunedì 21 Dicembre 2015

Cornell-Capa-Swing-Dance
Notina del 21 dicembre 2015

Arrivano le feste. Arrivano i regali con il fiocco. Molti ne farebbero volentieri a meno, molti ne faranno per forza a meno. Ci piacciano o no le feste vanno comunque affrontate, da credenti, da laici, da atei, da scocciati, da entusiasti. Da me.
Da me che vi aspettate? Ovviamente musica, il mio regalo laico, il mio cadeau mistico. E se a qualcuno la musica non piace, se c'è qualcuno che la musica vuole togliercela, allora si, divento credente di tutti i credi e mi appello a tutti gli dei dell'Olimpo affinché costoro siano fulminati all'istante e di loro rimanga solo una statua di sale a monito eterno.
Attrezziamoci dunque per affrontare euforici o costretti, per obbligo o per scelta, l'inevitabile rapida che fra poco ci travolgerà, attrezziamoci col sorriso e che sia smagliante, tumido e luccicante come melograno. Vabbè, mi sono lasciato andare con gli incoraggiamenti; eppure una ricettina l'avrei, non sarà il toccasana di tutti i mali del mondo, ma... poco ci manca. Una bella canzone, un lieto canto che ci propizi ogni singolo giorno, dall'antivigilia fino alla befana.

Incomincio dal sogno, un piccolo sogno.
"Dream A Little Dream". Interpretato da tante, metti ragazze come Ella Fitzgerald o Diana Krall, ma io sono innamorato della versione di una (per noi) semi sconosciuta Laura Fygi, ma vi consiglio di scovare anche quella della dolcissima Maria Muldaur.
www.youtube.com/watch?v=K5IzhiqTU9M

Qualcuno prenderà un treno durante le feste, se potete prenotate questo, mettetevi comodi in prima classe e godetevi il viaggio con un capotreno d'eccezione: Elvis.
www.youtube.com/watch?v=VsYmTTQqAUo

Le feste sono anche l'occasione per una pausa dalla folle corsa quotidiana, possono indurre ad un momento di introspezione, di riflessione e, perché no, di nostalgia. Come quella di Renzo Arbore per la sua "Vecchia Mutanda"
http://video.repubblica.it/rubriche/webnotte/webnotte-vecchia-mutanda-la-canzone-ose-secondo-renzo-arbore/186055/184949

Niente sveglia domani, sennò che festa è? Proviamo a svegliarci con la musica, con una canzone magica, con una canzone che ci faccia sbocciare un sorriso già prima del caffè. Affido il compito a Etta James
www.youtube.com/watch?v=nQ45Q7ZuTEs

Questa mi sta particolarmente a cuore. Da molto tempo ho scelto di farmi rappresentare da questo omino che offre la sua mercanzia per le strade di Santiago de Cuba. "Manì, Manì" grida El Manicero, "Noccioline" e raccomanda "Esta noche no te pongas a dormir, sin comerte un cucurucho del manì". Interpretata da decine di cantanti e orchestre cubane e non solo, qui ve la propongo in una versione poco usuale. Quella di Bola de Nieve con il suo pianoforte.
www.youtube.com/watch?v=dFQIacUgleo

E' fatale, durante le feste succede di esagerare e, inevitabile, qualcuno starà poco bene, qualcuno dirà "M'aggia Curà". Consigli? Prendeteli (a faccia do pazzo) da Nino Taranto. O meglio da Lello Arena che lo rifà.
www.youtube.com/watch?v=4qbvMQ_g2ac

E succederà di rivedere parenti e amici dopo molto tempo. Che gioia! Vabbè, non sempre, ogni tanto ti verrebbe da dire "Hit The Road Jack" e non tornare più, ma proprio mai più.
www.youtube.com/watch?v=i8DRen60X10

Nell'abboffata generale molte saranno le creature sacrificate sull'altare delle nostre tavole imbandite. Una però riuscirà a salvarsi, un papero che, inconsapevole della guerra senza esclusione di colpi (ma è una guerra unilaterale) che si svolge attorno a lui, se ne va in giro allegramente donandoci uno dei più bei samba della storia della musica brasiliana.
www.youtube.com/watch?v=8qMV3c56vnw

Siamo al 31. Buon anno!!!! Buon anno!!! Brinderemo con spumante scadente e tanto meglio così, nell'euforia generale chi ci farà caso? Passata la mezzanotte è d'obbligo la danza. Piccola playlist per un travolgente "After Midnight"
www.youtube.com/watch?v=hFNEmEm0xmg
Un r&r d'annata ce lo offre l'immenso Fats Domino
www.youtube.com/watch?v=clBEj47wjJM
Un altro boogie, inno alla gioia con orgoglio, è di SRV
www.youtube.com/watch?v=Z1Pu1Lq1Hfs
Permettetemi un omaggio all'Argentina, che mi adottò durante gi anni 90. Tango? No ragazzi, puro r&r, anzi, per dirlo proprio all'argentina, rocanroll. Solo un saggio di un repertorio di qualità che dovremo senz'altro esplorare
https://www.youtube.com/watch?v=iaF8qG37y24
e chiudiamo la sezione r&r con quello che dal 1980 è un immancabile cult. Ci crediate o no, io ho visto il film 32 volte...
https://www.youtube.com/watch?v=tkplPbd2f60

Adesso che vi siete sgranchiti le gambe, adesso che siete belli carichi, è il momento della musica latina. Il primo sarà un paesano di Pepe Mujica, un uruguayano che non ci pensa proprio di perdersi la "llamada", la danza collettiva, itinerante e contagiosa, immancabile per le strade di Montevideo. Cercatevi la traduzione, ne vale la pena, scoprirete che la felicità può esistere e che la vita può essere leggera e divertente.
www.youtube.com/watch?v=QHwPAx69QUc
Poi la Fania, una istituzione, con la sua Mama Guela.
www.youtube.com/watch?v=WgSuGOxgvgo
Il colombiano Vives
www.youtube.com/watch?v=bjy0HTF-YXc
E finiamo con questo Juan Luis Guerra che ci farà ballare proprio tutti
www.youtube.com/watch?v=Zz3sq5gq-SI
Un momento, che occasione migliore, con i freni inibitori ormai a zero di dischi, per dichiararsi (o rifarlo ancora dopo trent'anni o cinquanta) con la propria amata? Una delle più belle (e ballabili) dichiarazioni d'amore ce la fornisce Caetano, ripescando un classicissimo "Capullito De Aleli" e facendolo suo... nostro
www.youtube.com/watch?v=9tbLX8pyNq4

Come affronteremo la "resaca" del giorno dopo? Con calma e dolcezza e che nessuno urli, mi fa male la testa. Ci vuole una ballad. Magari eseguita da uno che di ballads se ne intende, se non altro per eredità genetica. Che mi sveglino con grazia per dirmi "Good morning, how are you?"
www.youtube.com/watch?v=EWrbxGtYWkY

Abbiamo buona stoffa, ci riprenderemo presto, aiutati anche da questo frizzante Alvin che ci riconcilierà con lo spirito della festa.
www.youtube.com/watch?v=brQyh3VdIfE

In qualche modo saremo arrivati alla fine del ciclo anche questa volta. Saluteremo questa festa e dopo esserci strafogati di panettoni di plastica e SMS deficienti, sapremo di aver cantato anche quest'anno il nostro inno kitsch. Doverosamente ringrazieremo la musica che ci ha accompagnato in questi giorni, lasciando il compito a chi del kitsch ne ha fatto un'arte
www.youtube.com/watch?v=0dcbw4IEY5w

Grazie Musica.

Auguri di cuore a tutti quanti

La Gastronomica

Due piatti che non sono mai mancati nella tavola del mio Natale:
I carciofi all'aceto e i broccoli affogati.

Carciofi all'aceto. Mondate senza pietà quattro carciofi sino a lasciare solo la testa e le foglie più morbide. Tagliate in quattro spicchi ogni testina e cucinateli in umido con due spicchi d'aglio e una manciata di prezzemolo, senza risparmiarvi sull'olio extra vergine che deve essere abbondante e l'acqua a coprire appena. A metà cottura un pizzico di sale, da correggere eventualmente, e due minuti prima di spegnere mezzo bicchiere di aceto bianco. Lasciate evaporare e spegnete a cottura ultimata avendo cura di mantenere l'intingolo di fondo (nel caso fosse necessario aggiungete un po d'acqua bollente durante la cottura). Da servire appena tiepidi.

I broccoli affogati. Si utilizza il broccolo verde scuro, detto anche calabrese. Tagliate un broccolo in piccoli spicchi eliminando le parti di gambo che ritenete più coriacee.
Riducete due cipollotti (se necessario anche tre, la cipolla deve coprire il fondo del tegame) e metteteli a soffriggere brevemente. Anche stavolta non risparmiate sull'olio. Aggiungete il broccolo a pezzetti e dategli una prima cottura aggiungendo due dita d'acqua e coprendo il tegame. Intanto sciogliete a caldo dell'estratto di pomodoro in un intingolo composto da un bicchiere d'acqua e uno di vino rosso. In mancanza di estratto utilizzate una salsa di pomodoro molto densa, riducendo la quantità d'acqua ma non quella del vino.
Salate appena la verdura e poi aggiungete il sughetto di pomodoro e vino, incoperchiate ancora fino a bollore, poi scoperchiate, aggiustate di sale e fate evaporare il superfluo fino a cottura ultimata. Anche questa verdura va servita tiepida.

el manicero

I vostri commenti saranno benvenuti. Per segnalare perle introvabili o dimenticate, dare o ricevere suggerimenti e approfondimenti potete scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
  
22703 visite
 

Giuda live @ Officine Indipendenti (foto di Angelo Di Nicola)

Musica e Gusto...

ROBERT E LA BUONA SEMINA
rubrica di Musica e Gusto di Teramonews giradischi
seguici anche su Facebook seguici anche su Twitter

logo Wainet Web Agency sviluppo Siti Portali Web e App