Genius Loci e Calce Viva: arte di cocci in frantumi che parlano di terremoto | Stampa |
Lunedì 28 Agosto 2017

presentazione Calce VivaL’Associazione onlus Genius Loci e l’artista Beatrice Celli hanno il piacere di presentare il Progetto “Calce Viva” che grazie alla generosità del comune di Castelli (TE) ha visto la sua prima realizzazione nel mese di agosto 2017.
Il Salotto di inaugurazione del Progetto si terrà a Castelli in via Concezio Rosa alle ore 17. Per l'occasione Genius Loci organizzerà un salotto "speciale" con aperitivo all'insegna della condivisione, dello scambio e della discussione.
CalceViva è un progetto che cammina su un doppio binario: il binario della riscoperta e della valorizzazione dei luoghi e il binario della valorizzazione del senso civico di appartenenza. I due binari convergono in un unico luogo: il luogo simbolico e suggestivo dell’arte. CalceViva: arte di cocci in frantumi che parlano di terremoto. Arte che si fa linguaggio concreto di rinascita.
Colori, forme, frammenti, materiali, spazio e tempo si uniscono per dare vita ad un
messaggio di scoperta e rinascita. Le forme artistiche definiscono e rappresentano
la forza che c’ è nel simbolismo della calce che prende vita.
Le mani esperte e sapientI di Beatrice Celli e dei collaboratori che contribuiscono a
dare vita alla “calce” sono le mani di ciascun individuo che crede nella forza della
riscoperta e della valorizzazione dei luoghi come esplorazione e valorizzazione del
sé, del noi, della “calce viva”.Calce Viva è luogo di pensiero, di emozioni, simboli e sogni. Contenitore simbolico in cui convergono le forze vitali di un luogo; saggezze, miti, misteri e contaminazioni. CalceViva diviene patrimonio del popolo, patrimonio emotivo e simbolico su cui proiettare le speranze e le angosce, la vita e la morte, il cambiamento e la staticità. I materiali utilizzati dialogano con l’osservatore che ne ascolta i silenzi rumorosi. L’elemento ceramico in frantumi rappresenta il collante che unisce luoghi e tempi lontani, ferite che si somigliano ma non si conoscono, non si riflettono.
La ceramica in frantumi diviene oggetto che si ricompone attraverso il “viaggio”.
Viaggio come simbolo di cambiamento, di dinamicità di nuova vita. Viaggio che
crea il filo collante di luoghi tanto lontani quanto vicini. Luoghi che tremano, che si
disgregano, luoghi che piangono, che soffrono. Sofferenza che si mitiga attraverso
la contaminazione e il contatto oltre lo spazio, sofferenza che unisce e che si
trasforma in forme e colori che simboleggiano la Forza Vitale che Rinasce dalla Calceviva.

  
2197 visite
 

Giuda live @ Officine Indipendenti (foto di Angelo Di Nicola)

Musica e Gusto...

ROBERT E LA BUONA SEMINA
rubrica di Musica e Gusto di Teramonews giradischi
seguici anche su Facebook seguici anche su Twitter

logo Wainet Web Agency sviluppo Siti Portali Web e App